Pianeta Terra: verso l’estinzione

La fine del mondo? La sua data è stata annunciata molte volte, da sedicenti visionari, da sette religiose, e nominata anche da scienziati; il 9 settembre 2019 l’ESA dava per poco probabile (1:7000) l’impatto dell’asteroide 2006 QV89 con la Terra. I russi parlano di un evento ancora meno probabile (1:2.300.000) con l’asteroide Apophis, nel 2068.

Adesso, se da un lato non possiamo parlare di date, possiamo di sicuro sapere che siamo all’inizio della fine, a causa della telefonia cellulare, del WIFI, con una tragica accellerazione grazie alla tecnologia 5G.

Qui non si parla di un evento traumatico, ma di un lenta, inesorabile, silente, ma non meno insidiosa modificazione della vita sulla Terra, che impatterà il nostro DNA, i nostri organismi, la stessa epigenetica, con conseguenze terrificanti. Qualche allarme gli scienziati lo stanno già valutando, l’incremento parossistico del cancro, delle malattie neurodegenerative, dell’autismo nei bambini. Con il 5G tutti questi fattori avranno un incremento enorme, ma non sarà facile valutarlo perché da quelle millimetriche onde saremo irraggiati TUTTI, 24/24, 7 giorni su 7 e 365 giorni l’anno.

Non vi tranquillizzi il fatto che media e tv parlano solo in toni rassicuranti.

Cosa possiamo fare? Innanzitutto collezioniamo qualche punto, come il prossimo, offertoci da pandoratv.it

Se la gente sapesse cosa sta succedendo si ribellerebbe. Ma, almeno qui da noi, nessuno sa assolutamente niente.




Finalmente svelata la grandissima bufala delle scie chimiche

Da anni tutti i media in coro hanno dato spazio alla infantile teoria sulle scie chimiche ostinandosi a definirle semplicemente scie di condensazione, causate dalla differenza di temperatura fra i gas di scarico degli aerei, molto caldi, e la temperatura estremamente bassa dell’atmosfera.
Per anni tutti coloro che hanno parlato dell’argomento sono stati trattati come visionari e creduloni, mentre venivano ignorati studi scientifici, rilevazioni in quota e sul suolo della presenza di metalli pesanti, alluminio, cadmio, stronzio e di molecole addirittura non esistenti in natura. Gli acquedotti e le falde inquinate, coltivazioni contaminate e niente, «le scie chimiche sono solo vapore acqueo»….
Con questo secondo video pubblicato il 25 febbraio 2018 da TViVO, dopo il primo video che noi postammo il 3 marzo 2018, oramai alle scie di condensazione ci possono credere solo gli sprovveduti, oppure le persone che non sono a conoscenza di una serie di semplici dati, oramai alla portata di tutti, anche se accuratamente nascosti dal sistema di (dis)informazione italiano – e non solo.

Il perché tutto ciò venga fatto è tutto un altro capitolo; una tesi, abbastanza plausibile, è peraltro illustrata anche in questo blog.

Ma crediamo che il primo punto sia almeno arrivare alla consapevolezza che queste irrorazioni clandestine avvengano, e che noi, i nostri figli e i nostri nipoti ne siamo vittime.

Fonte: https://www.youtube.com/watch?v=BWOjYl–bos




VACCINI : DICIASSETTE BAMBINI MORTI IN MENO DI TRE MESI?

Difficile rimanere impassibili di fronte alle morti di questi bambini. Che tutte siano state causate dai vaccini non è dimostrato; ma ci sono alcuni ragionevoli dubbi. Alcuni di questi bambini erano stati vaccinati contro tutto eppure…

Si può sempre rispondere a questi fatti cercando giustificazioni, e rifugiandosi in certe statistiche. Non sappiamo se la stessa cosa riuscirebbero a farla i genitori in questione.

Senza cadere in teorie di vario tipo possiamo fermarci su alcuni punti:

– I genitori possono aspettare qualche tempo a fare i vaccini; sul sito della COMILVA ci sono le istruzioni per farlo senza infrangere il decreto legge sui vaccini.

– I genitori hanno il diritto di chiedere che i vaccini vengano inoculati singolarmente, evitando che la contemporanea inoculazione di più vaccini renda impossibile capire eventuali reazioni avverse esponendo il bambino a reazioni ancora più nefaste al momento dei richiami.

– Si tratta di entrare in dialogo con la ASL di competenza, senza cercare il conflitto, ma esercitando il diritto a essere informati correttamente su qualunque procedimento medico venga effettuato sui figli.

di Maurizio Blondet, 20 dicembre 2017

L’elenco dei piccoli morti cresce giorno dopo giorno. Solo nelle ultime settimane DICIASSETTE sono i bimbi morti (da 3 mesi a 6 anni).
Continueremo a pubblicare l’elenco aggiornato con il solo intento di denunciare da una parte una situazione inaccettabile e dall’altra per sensibilizzare le masse su un problema gravissimo che potrebbe interessare chiunque.
Quanti bambini morti e bambini gravemente danneggiati serviranno prima che un magistrato illuminato e libero emetta un mandato di arresto nei confronti del ministro della salute Beatrice Lorenzin, colpevole di aver firmato e presentato un decreto-legge scellerato?
Quante anime dovranno ancora essere sacrificate sopra l’altare di una scienza (non democratica e gestita dalle industrie chimiche), prima che si comprendano i crimini contro l’infanzia che si stanno perpetrando?
Ecco l’elenco incompleto in ordine cronologico (estrapolato da quotidiani locali) delle tristissime morti avvenute di recente…
La stampa nazionale ha notizie molto più importanti da veicolare!

Porto San Giorgio (Fermo), 17 dicembre 2017
Bambino di 2 anni muore per difficoltà respiratorie. La causa della morte sarebbero complicanze dell’influenza…
http://www.ilrestodelcarlino.it/fermo/cronaca/bimbo-morto-1.3615483

Cles (Trento), 17 dicembre 2017
Bambino di 6 anni muore nella notte di arresto cardio-respiratorio. Il papà medico e la mamma pediatra.
Fonte: http://www.lavocedeltrentino.it/2017/12/18/tragedia-cles-bimbo-6-anni-muore-nella-notte/

Sant’Antioco, Sardegna, 11 dicembre 2017
Neonato di 2 mesi trovato morto nella culla dai genitori. Dai primi accertamenti potrebbe trattarsi di SIDS…
Fonte: http://www.unionesarda.it/…/sant_antioco_tragedia_in_casa_m…

Massarosa (Lucca), 10 dicembre 2017
Neonato di due mesi è stato trovato morto nella culla. Potrebbe trattarsi della SIDS morte in culla.
Fonte: http://www.lanazione.it/…/cro…/neonato-morto-culla-1.3594700

Caserta, 27 novembre 2017
Bimbo di pochi mesi trovato morto nella culla. Potrebbe trattarsi della SIDS morte in culla.
Fonte: www.cronacacaserta.it/bimbo-mesi-trovato-morto-nella-…/20846

Lecco, 22 novembre 2017
Bimbo di 18 mesi è morto nel reparto di terapia intensiva. “Non si esclude reazione avversa ai vaccini”
Fonte: www.ilgiorno.it/lecco/cronaca/bimbo-morto-vaccino-1.3554157

Catania, 15 novembre 2017
Bambino di 4 anni morto per choc settico. Era vaccinato!
Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/…/milano-bambina-m…/3954787/

Milano, 2 novembre 2017
Bambina di 6 anni morta per meningite. Era vaccinata per tutto.
Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/…/milano-bambina-m…/3954787/

Salsomaggiore, 1 novembre 2017
Bambina di 3 mesi muore in culla, dicono per un improvviso malore.
Fonte: http://www.gazzettadiparma.it/…/muore-in-culla-a-tre-mesi.h…

Avellino, 25 ottobre 2017
Bimbo di 2 anni morto per meningite da pneumococco. Il bambino era stato vaccinato.
Fonte: www.ansa.it/…/bimbo-muore-per-meningite-da-pneumococco-era-…

Macerata, 27 ottobre 2017
Bambina di 2 anni ricoverata perché si è sentita male dopo una crisi epilettica e un arresto cardiaco. Attualmente si trova in condizioni gravissime.
Fonte: http://www.cronachemaceratesi.it/…/gravissima-bamb…/1026545/

Avellino, 25 ottobre 2017
Bambino (vaccinato) di 2 anni deceduto a causa di meningite da pneumococco, una forma delle patologia non infettiva.
Fonte: http://www.ansa.it/…/bimbo-muore-per-meningite-era-vaccinat…

Ferrara, 2 ottobre 2017
Bambina di 4 anni è morta per un arresto cardiaco.
Fonte: http://lanuovaferrara.gelocal.it/…/bambina-muore-per-un-arr…

Napoli, 1 ottobre 2017
Bimbo di 2 anni è morto per arresto cardiocircolatorio.
Fonte: https://www.ilmattino.it/…/bimbo_di_2_anni_muore-3274170.ht

Pisa, 24 settembre 2017
Bambino di 4 anni stroncato da un malore. Forse ha avuto un attacco cardiaco.
Fonte: http://iltirreno.gelocal.it/…/muore-bambino-di-4-anni-per-u…

Como, 18 settembre 2017
Bambina di 4 anni dopo essersi sentita male è morta nella notte tra lunedì e martedì.
Fonte: http://giornaledicomo.it/…/tragedia-inverigo-muore-bimba-4…/

Lecco, 14 settembre 2017
Bimbo di 10 mesi stroncato da una malformazione congenita non diagnosticata oppure dalla Sids.
http://www.ilgiorno.it/…/casatenovo-malore-all-asilo-muore-…

Bergamo, 11 agosto 2017
Bimba di 4 mesi muore per arresto cardiaco. Il decesso è stato derubricato come Sids, «morte in culla».
Fonte: http://milano.corriere.it/…/monza-morte-in-culla-bambina-4-…

 

Fonte: https://www.maurizioblondet.it/vaccini-diciassette-bambini-morti-meno-tre-mesi/

 




VACCINI: pediatra affronta il dr. Montanari in diretta!

La registrazione della diretta di RADIO STUDIO 54 risale al 15 marzo scorso, ma ci pare essere ancora attuale perché, grazie all’intervento di un pediatra vaccinatore possiamo verificare alcune nostre (errate) convinzioni sui vaccini.

A nostro avviso la situazione attualmente è complicata dal fatto che, incredibilmente, sono state trovate nei vaccini sostanze non dichiarate e incompatibili con l’organismo umano, elemento quest’ultimo ignorato dal Ministero della Salute (della salute di chi??). Di questi agenti patogeni esistono le foto e prove scientifiche che, pare, è vietato diffondere.

Apprendiamo dal dr. Montanari che ben tre denunce sono state fatte agli organi competenti, due ai NAS e una alla Procura della Repubblica di Catanzaro, ma sono state archiviate; qualcuno ci spieghi perché.

Inoltre il dr. Montanari racconta che il ministro della Salute Beatrice Lorenzin scrisse a suo tempo una lettera al Parlamento Europeo perché fosse impedito al dr. Stefano Montanari di parlare. In tale occasione il dr. Montanari insieme al premio Nobel Luc Montagnier fecero la loro conferenza in un cinema di Bruxelles.

Adenocarcinoma con microparticella di Zirconio da 50 micron.

L’immagine da microscopio elettronico è tratta da: “Nanopatologie: cause ambientali e possibilità di indagine”, di Stefano Montanari*e Antonietta M. Gatti**

(*) NANODIAGNOSTICS, Via E.Fermi 1/L 41057 San Vito (Modena)

(**) LABORATORIO DI BIOMATERIALI, UNIVERSITÀ DI MODENA E REGGIO EMILIA

Per ragioni di Copyright potete ascoltare la diretta di Radio Studio 54 da qui

 



Vaccini: il punto di Giulietto Chiesa

Fino a che siamo in tempo informiamoci correttamente su quanto sta accadendo sul tema dei vaccini. Qui abbiamo una pacata quanto documentata disamina di Giulietto Chiesa che ci conviene ascoltare dato che i nostri media sono capaci solo di alzare vere e proprie cortine di fumo, appositamente per renderci difficile una corretta valutazione del problema.

Della bimba deceduta per malaria non abbiamo sentito più niente, ma sappiamo che oramai dovrebbe essere pronto il vaccino contro la malaria della Glaxo GSK.

Fonte: pandoratv.it




Vaccini obbligatori. Il giudice Imposimato: atto illegittimo

Possiamo essere d’accordo che il governo prenda decisioni contrarie alla Costituzione Italiana?

Anche no. Riportiamo integralmente l’intervista di Themis & Metis pubblicata il 14 settembre.

In questa storia dei vaccini ci pare un punto importante.

Fonte: https://www.themisemetis.com/politica/vaccini-obbligatori-intervista-ferdinando-imposimato/1141/




Magistratura apre fascicolo sui vaccini, i Sindaci potrebbero sospendere legge 119: ecco come fare

Dopo il decreto di urgenza per rendere obbligatori 12 vaccini, senza che ci fosse la minima urgenza da arginare, sembrava che in Italia oramai fosse possibile imporre tutto, anche le istanze più assurde.

Pare di no. Pare che qualcuno abbia preso l’iniziativa e impugnato addirittura le leggi dello Stato, con conseguenze incredibili. Sarebbe un bel segnale se questa iniziativa andasse in porto. Vorrebbe dire che la dittatura pratica nella quale ci troviamo potrebbe anche essere reversibile…

Maurizio Sarlo lancia “Referendum Abrogativo”

Magistratura apre fascicolo sui vaccini, i Sindaci potrebbero sospendere legge 119: ecco come fare

La Procura di Udine a Marzo, su esposto (VEDI) di Luca Scantamburlo, ha aperto un fascicolo, sul “rischio di contaminazione inorganica di particolato ad alta densità atomica nei vaccini”. Un atto senza precedenti che dà ai Sindaci Italiani il potere di una sospensiva cautelare in attesa che si pronunci la Magistratura. Il Segretario Generale del COEMM, Maurizio Sarlo nel frattempo lancia da Merano la raccolta firme per un “Referendum Abrogativo” della Legge 119 del 2017 sull’obbligatorietà dei vaccini.

Nei mesi scorsi, – dice in una dichiarazione pubblica Luca – prima che venisse approvato il decreto Legge 73 del 2017, relativo all’introduzione obbligatoria di vaccini voluto dalla Ministra Beatrice Lorenzin, prima di ogni annuncio pubblico, con la successiva conversione nella Legge 119 del 2017, mi ero già attivato con una azione giudiziaria in solitaria. Senza aver dato mandato a un legale con un esposto alla Procura della Repubblica di Udine, sono riuscito a persuadere il Magistrato ad aprire un procedimento, e tra l’altro lo stesso magistrato ha ritenuto utile che il procedimento avesse una rilevanza penale, riguardo la sicurezza nei vaccini. Il mio esposto, infatti, verteva soprattutto sul rischio di contaminazione inorganica di particolato ad alta densità atomica, micro e nano dimensionato e tutto quello che concerne.
Con l’ausilio del lavoro di Montanari e Gatti, con le loro analisi in laboratorio pubblicate e soprattutto attraverso una pubblicazione americana degli anni ’80 che ho individuato, la quale aveva già evidenziato un inquinamento da parte di elementi inorganici, fra l’altro alcuni di questi elementi sono dei metalli pesanti, sono riuscito a convincere il giudice.
Montanari e Gatti, con grande intelligenza, con grande sforzo e grande volontà sono riusciti ad approfondire la questione relativa la sicurezza, che era già stata evidenziata negli Stati Uniti.
Questo esposto aperto a Udine, a marzo 2017, è stato trasferito per competenza alla Procura della Repubblica di Roma.
Contemporaneamente alla mia azione, anche il Codacons Torino, aveva depositato un esposto presso la Procura di Torino, e li il Pubblico Ministero aveva aperto un procedimento non penale, senza ipotesi di reato, sempre sulla presenza di sostanze non segnalate all’interno dei vaccini a potenziale rischio e danno della salute.
Dopo aver parlato con un legale ho appreso una incredibile notizia, ogni sindaco italiano avrebbe facoltà, in veste di primo cittadino, ufficiale di Governo, massima autorità sanitaria locale, se lo vuole, a sua discrezione, di attivarsi con una ordinanza d’urgenza a tutela della salute pubblica di sospendere il recepimento della Legge 119 del 2017, in via cautelare in attesa di capire meglio cosa diranno le indagini della Magistratura romana.
Se qualunque Sindaco lo farà, per verificare i profili coercitivi e discriminatori in base a delle indagini che sono in corso da parte della Magistratura e accertare la dimensione di rischio, di danno alla salute, rispetto a queste sostanze inquinanti, già rilevate più volte in laboratorio, se lo farà, il Ministero della Salute potrà protestare quanto vuole ma non potrà fare nulla. Non potrà fare Nulla! –
ripete e chiude Luca Scantamburlo.

Elementi nuovi che mettono in mano ai Primi Cittadini di ogni comune italiano strumenti concreti per una risposta civile all’atto di forza imposto dal Governo.
Dello stesso parere anche il Segretario Generale del Coemm, Maurizio Sarlo, che sull’argomento Vaccini ha mobilitato i suoi e lanciato la scorsa settimana da Merano una raccolta firme referendaria per abrogare l’obbligatorietà della 119 del 2017.

Noi siamo per la libertà di scelta – dichiara Sarlo. – Non siamo contro i vaccini anzi. Riteniamo che lo Stato debba prima di tutto garantire la salute, la sicurezza dei cittadini e la costituzionalità delle sue Leggi.
Il Ministero avrebbe dovuto produrre analisi pubbliche molecolari della garanzia che i vaccini sono puliti e sani e successivamente non ci sarebbe stato bisogno nemmeno di rendere obbligatori i piani sanitari. Qualunque genitore di buon senso di fronte ad uno Stato che con trasparenza mostra il contenuto di una sostanza che va iniettata dentro al corpo dei propri figli ha il diritto di poter scegliere.
Ci batteremo con coraggio e lealtà –
conclude Sarlo – perché pretendiamo che ogni cittadino si senta sempre sereno di fronte al volto paterno dello Stato.

di SILVIO APARO

ESPOSTO ALLA PROCURA

Fonte: http://www.corrierequotidiano.it/1.70082/cronaca/53/la-magistratura-apre-un-fascicolo-sui-vaccini-i-sindaci-potrebbero-sospendere-la




Vaccini: la verità si impone e mette in difficoltà le case farmaceutiche

In questo blog finora, parlando dei vaccini, per lo più abbiamo citato solo il dottor Montanari. Stavolta abbiamo la Fisica e Bioingegnere Maria Antonietta Gatti che in una intervista illustra alcune delle scoperte fatte riguardo ai vaccini che attualmente sono inoculati a bambini e adulti.

Finora nessuno ha portato seri argomenti per contestare i dati provenienti da NANODIAGNOSTICS, il laboratorio dove operano i dottori Montanari e Gatti, e mentre esce un importate loro articolo scientifico sull’argomento che in poche ore ha fatto il giro della comunità scientifica mondiale, si scopre che l’università di Modena e Reggio Emilia ha tolto il nominativo della dottoressa Gatti dal sito, come evidenziato alla fine del presente video: perché?




Nanoparticelle e vaccini

Abbiamo sentito tante di quelle stupidaggini sui vaccini che vorremmo fare un poco di chiarezza. Speriamo che almeno voi non siate entrati nella dinamica imposta dai media pro-vax no-vax, ma siamo sicuri che l’imposizione del 19 maggio scorso, del Ministero della salute di ben dodici vaccini obbligatori vi abbia lasciati un poco perplessi, salvo poi essere tranquillizzati dai vostri pediatri o dai medici di famiglia con argomentazioni generiche, di non così alto rigore scientifico, del tipo: “i vaccini ci hanno salvato dalle malattie e dalle epidemie, noi siamo tutti vaccinati, io ho vaccinato tutti i miei figli, quindi…”.Quindi, diciamo noi, non prendiamo nemmeno lontanamente in considerazione che i vaccini di oggi possano essere diversi da quelli conosciuti dai nostri nonni.

Qui cerchiamo di alzare un poco il livello, confidando nel fatto che se state sfogliando questo blog avete ancora una sana dose di curiosità e non disprezzate il sapere.

Consideriamo questa conferenza del dottor Montanari, organizzata da Radio Studio 54, il 29 Novembre 2015, come abbastanza esaustiva. Un argomento di tale importanza richiede un certo investimento. Consigliamo di visionarla, se proprio non avete tempo, durante la vostra sessione giornaliera di step o di tapis roulant, perché la conferenza dura due ore e mezza. Se invece correte potete ugualmente ascoltarla ma vi perdereste alcune immagini molto suggestive.

https://youtu.be/_Pavz3Y8i-g

 




Vaccini, testimonianza di una ex rappresentante della Merck

Abbiamo già detto che in questo blog rifuggiamo da ogni semplificazione. Nel clima attuale lo scopo di chi ci (mal) governa è proprio quello di ridurre ogni dibattito al minimo livello in modo da indirizzare ogni protesta su un binario morto.

Quindi, chi solleva legittimi dubbi sulla liceità di imporre, per legge, 12 vaccini ai nostri bambini, viene subito tacciato, da tutti i media in coro, di  no-vax. Invece il problema non è quello, perché la situazione, da quando abbiamo vaccinato i nostri figli, che ora sono genitori, è cambiata, e dobbiamo prenderne atto.

Comunque la verità dei fatti è più forte di ogni semplificazione. Se non capite l’inglese, anzi, l’americano, qui avete un’intervista con sottotitoli, in italiano.

Tratto da Pandoratv.it