• I soldi italiani regalati all’Europa dal 2000 sono:

L’agente della CIA in punto di morte confessa: “11 settembre operazione interna” – Blondet & Friends

image_pdfimage_print

Ancora un punto, se ce ne fosse bisogno, sull’attacco di quell’11 settembre che ha dato una svolta alla storia dei nostri giorni. Giulietto Chiesa scrisse un libro, a suo tempo, “La guerra infinita” e scrisse: L’11 settembre 2001 è cominciata una guerra che non ha precedenti nella storia dell’uomo. E’ lo stadio finale di quella “postmodernità” in cui abbiamo creduto di vivere. Questa guerra è l’ultima fase della globalizzazione americana, l’ultima sua conseguenza. Non è una guerra per il controllo delle risorse e non è neppure un’operazione per l’estensione del controllo geopolitico. Queste erano le caratteristiche delle guerre precedenti, condotte da potenze economiche e militari in lotta tra loro. Adesso non ci sono più potenze, poiché ce ne è una sola. Questa è una guerra per il dominio mondiale. C’è però un interrogativo aperto: questa guerra si può anche perdere.

Dopo essere stato rilasciato da un ospedale del New Jersey il venerdì con poche settimane di vita rimaste, Malcolm Howard, 79 anni, un ex operatore della CIA sta raccontando tutto. […]

Sorgente: L’agente della CIA in punto di morte confessa: “11 settembre operazione interna” – Blondet & Friends

image_pdfimage_print
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.